iPost Too!

Home About Contatti

Natale 2010 – One of Us

One of Us
(Joan Osborne)

Se Dio avesse un nome, quale sarebbe? e avresti il coraggio di pronunciarlo davanti a Lui?

E se tu fossi davanti a Lui e a tutta la sua gloria,  cosa gli chiederesti se avessi una sola domanda a disposizione?

E se Dio fosse uno di noi? semplicemente uno sciattone come uno di noi, uno straniero sull’autobus che cerca di ritrovare la strada di casa?

Se Dio avesse un volto, come apparirebbe? e tu, lo vorresti vedere?
E se vedere significasse dover credere in cose come il paradiso, Gesù, i Santi, e tutti I profeti?

Natale è un giorno importante proprio perché Dio si è fatto uno di noi, in tutta la sua gloria. E anche se forse non si è presentato propriamente come uno sciattone, è venuto in mezzo a noi nell’umiltà e nella sporcizia di una stalla, adagiato su una mangiatoia rivelando così il suo essere vicino all’uomo, vicino nella sua miseria, nell’inspiegabilità e nel non senso del peccato.

E sì, da un certo punto di vista è venuto come uno straniero che cerca la via di casa, che per Lui è stata la via della croce con la quale si è donato completamente al Padre e per la quale tutti siamo stati salvati, tutti siamo rincondotti al Padre con al dignità di figli.


Se Dio fosse uno di Noi? Dio si è fatto uno di noi!

A quasi tutte le domande di questa canzone, proprio per questo giorno mirabile, il Natale del Signore che oggi celebriamo, si può rispondere. Alcune di queste sono talmente spontanee e semplici che ci possono servire anche per una revisione spirituale… Ne voglio riprendere solo una:

E se tu fossi davanti a Lui e a tutta la sua gloria,  cosa gli chiederesti se avessi una sola domanda a disposizione? Mah… io credo sverrei!

Buon Natale a tutti!


1 Commenti

  • francesca ha detto:

    pensa a come Dio si è mostrato a noi..nato su paglia in una improbabile culla/mangiatoia scaldato dagli animali..
    e noi da questo che ne prendiamo? luci, decorazioni, pranzi luculliani e nauseabondi, regali stupidi, trionfo del nulla. La sobrietà inesistente, recite familiari ipocrite.
    ma se Dio è amore, dov’è?
    se L’avessi ora davanti, non avrei paura…gli chiederei -che ci faccio qui?-.
    Buon Natale Paolo. tvb.

Lascia un commento

Iscriviti

Segui «iPost Too!»

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti ad iPostToo e non perdere neanche un post!

Unisciti a 445 altri iscritti